Notizie di danza in Italia e all’estero, per danzatori, insegnanti e appassionati

Re-encontre, del tibetano Sang Jijia per il progetto DANCE4GARDENS

RE-ENCONTRE di Sang Jijia foto diKeith Hiro

Venerdì 13 dicembre, alle ore 20.00, Castello dell’Acciaiolo, Via Pantin 63, a Scandicci, Firenze, viene proposto lo spettacolo Re-encontre, firmato dal coreografo tibetano Sang Jijia.

Interpretato da Carolina Amoretti, Giovanfrancesco Giannini, Isabella Giustina, Claudia Mezzolla, Fabio Novembrini, Pietro Pireddu, Violeta Wulff Mena, Valentina Zappa, giovani performer di varia provenienza, “Re-encontre”, su musiche di Spartaco Cortesi, è in una nuova versione, che nasce e si sviluppa da Re-Mark, la produzione originale di danza e multimedia che ha inaugurato il festival FABBRICA EUROPA 2018, e che è stata presentata con grande successo dal 22 al 24 novembre scorsi al City Contemporary Dance Festival di Hong Kong. La serata si realizza nell’ambito del progetto DANCE4GARDENS, una rassegna di danza e musica votata alla creazione di performance originali e itineranti, concepite per essere presentate in scenari inediti di alcune Ville storiche o in altri spazi significativi dell’area metropolitana di Firenze. L’iniziativa è proposta da Compagnia Simona Bucci e Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee, ed è pensata per coinvolgere giovani artisti internazionali nella creazione di performance originali e itineranti. Me/moire secret garden è la IV tappa di Me/Moire, progetto di fusione tra danza contemporanea e butoh avviato nel 2015 da Compagnia degli Istanti/Compagnia Simona Bucci e nato dalla sinergia tra la coreografa Yumiko Yoshioka e la danzatrice/regista Camilla Giani (22 dicembre). “Re-encontre” è un lavoro pieno di forza, e al tempo stesso raffinato ed evocativo, e indaga il rapporto tra corpo, spazio e memoria. I danzatori danno vita a una narrazione dei corpi attraverso gesti e sequenze di movimenti capaci di creare un gioco di prospettive, tra il dettaglio e l’insieme, ricercato il primo e potente il secondo. La musica del compositore Spartaco Cortesi dialoga e si fonde con l’azione danzata creando un senso di coralità e consonanza, intenso e significante. La pièce indaga il tema della memoria e delle sue connessioni con la sfera individuale e pubblica. La memoria, come cultura del ricordo, è dovere sociale indispensabile per mantenere vive e unite le comunità ed è elemento centrale nell’affermazione e nella tutela dei diritti, oltre che stimolo e sorgente di nuovi pensieri inclusivi e contemporanei. Prenotazione obbligatoria: tel. 055 2638480.

L’obiettivo del progetto DANCE4GARDENS è valorizzare e far rivivere la natura storica o identitaria dei luoghi prescelti attraverso i linguaggi multidisciplinari della contemporaneità, coinvolgendo il cittadino in una riflessione attiva sulle ricchezze del territorio che attraversano il vissuto individuale e comunitario. Il progetto – il cui tema centrale è la memoria esplorata dal punto di vista personale, storico e collettivo – si articola in eventi che vedono gli artisti condividere pratiche performative in nome della contaminazione e dello scambio delle esperienze. Le performance site specific, create espressamente per il progetto, abitano e animano i vari spazi fondendosi con la memoria storica e le caratteristiche architettoniche per farne materiale scenico. Dance4gardens produce e realizza 3 progetti che prendono vita in luoghi specificamente individuati della Città metropolitana di Firenze, valorizzandone la natura e le peculiarità nell’ottica di una rivalutazione del territorio attraverso una fondante sinergia con esso. La rassegna si realizza con il contributo e il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze, con il sostegno diMiBACT- dipartimento dello Spettacolo dal vivo e Regione Toscana. Info: Fabbrica Europa, tel. 055 2638480, www.fabbricaeuropa.net; Compagnia Simona Bucci, tel.  055.697823 – 340.1369666; compagniasimonabucci@gmail.com; www.compagniasimonabucci.it
Ermanno Romanelli

L'ultime da Home

Torna in CIMA